Dimensione energetica

L’essere umano non è costituito solo e unicamente di ossa, muscoli e cervello, che sono ben visibili e conosciuti in tutti i loro aspetti, ma anche da ulteriori Corpi Energetici più sottili che integrano e sorreggono il corpo fisico, come degli involucri protettivi.

Albert Einstein descrisse l’universo come un “unico campo ininterrotto di energia”. Specificò che l’energia e la materia si differenziano solamente per la loro frequenza vibratoria in quanto la materia altro non è che una forma altamente condensata di energia; a questo punto è facile affermare che tutto, noi compresi, è energia.

Siamo costituiti da campi elettromagnetici che interagiscono solidalmente tra di loro e questo oggi è chiaramente dimostrato dalla scienza e dalla fisica quantistica.

 

Anche i pensieri hanno una frequenza energetica che influenza inconsciamente il modo di agire della persona.

Le frequenze energetiche dei pensieri disfunzionali, se protratte nel tempo, tendono a formare dei blocchi che creano disequilibri sia a livello somatico che emotivo.

 

Imparare a vederli, riconoscerli e contattarli permette di trasmutarli e rindirizzarli verso il loro naturale fluire. L’energia così scorrerà in maniera più armonica all’interno del corpo, si avrà un maggiore stato di salute psicofisica e una maggiore consapevolezza di sé.

Image by Michael Walk

L’energia è sempre in movimento verso l’esterno o verso l’interno.

Non può mai restare ferma:

se fosse ferma non sarebbe energia,

 ma non esiste nulla che non sia energia.

Quindi, tutto si sta muovendo

in qualche modo.

R. Osho